SICUREZZA IN VIAGGIO: bimbi in bici in sicurezza, consigli e suggerimenti per gli acquisti e nuove scoperte.

 

Pronti, partenza… via!

Con le belle giornate cosa c’è di meglio che fare un bel giro in bicicletta, facendo provare ai vostri bambini la piccola brezza dell’aria, il sole, i colori che incontriamo e che scopriranno giorno per giorno nella gioia di viaggiare all’aria aperta.
Solo un suggerimento, fatelo in sicurezza, portare un bambino sulla bicicletta richiede molta attenzione e ci sono delle regole da rispettare.

Punto A. Cosa ci serve?
Quando avete dei piccolini vi serva: una bicicletta, un seggiolino anteriore o posteriore (dai 3 anni) e casco (meglio se per entrambi). Quando i bambini crescono una bici senza pedali è ciò che vi consigliamo per un migliore apprendimento dell’equilibrio e della mobilità, oppure un coloratissimo triciclo per poi, quando il bambino se la sente, togliere le due ruotine in più.

Punto B. Le regole.
Ecco alcune norme da rispettare dettate dalla Polizia Municipale della Bassa Romagna:-
-  Munirsi di un seggiolino a norma anteriore o posteriore, solitamente sul retro ci sono le informazioni, la lettera A= posteriore, e quella B=anteriore, troverete inoltre l’indicazione numerica dell’età prevista e la norma EN14344. Attenzione, se il bambino/a ha meno di 3 anni deve essere portato sulla parte anteriore della bicicletta.
-  Controllate che il montaggio sia fatto a regola d’arte e verificate periodicamente che tutto sia a posto.
-  Ricordatevi di fargli indossare sempre il caschetto di sicurezza, non è obbligatorio, ma per ovvie ragioni, che tutti comprendono, è vivamente consigliato.

E ancora…
-  Non dimentichiamoci di seguire le norme del codice stradale;
-  I seggiolini bici devono essere dotati di cinture di sicurezza, con protezioni per i piedi e per le gambe e schienali di sostegno, perché possano essere sicuri e proteggere i bambini in caso di caduta.

Punto C. Alla scoperta della brezza.
I piccoli in bicicletta si divertono, giocano e viaggiare col vento in faccia è per loro una gran bella scoperta. Portateli con voi a fare la spesa, in giro per la città (usate il più possibile le ciclabili e pedonabili, sarete più sicuri), portateli a conoscere la campagna o i parchi a vedere i fiori, gli alberi e scoprire che esistono anche i moscerini.
Importante è farlo sempre in sicurezza con seggiolini omologati, come anticipato nelle regole.
Quando l’aria e la temperatura diventano più fredde, vi consigliamo un parabrezza che gli permetta di mantenere la curiosità di vedere ma coperto/a del vento.

Punto D. Appuntamenti da non perdere e città d’arte da visitare.
Appuntamenti per i piccoli in bicicletta interessanti ce ne sono molti,  e molte città si sono nel tempo organizzate in proposito, noi vi proponiamo:
-  Bimbimbici, progetto nazionale in occasione della giornata nazionale della bicicletta. Bimbimbici vuole sollecitare la collettività ad una riflessione generale sulle necessità di creare zone verdi e piste ciclabili per aumentare la vivibilità dei centri urbani. L’iniziativa intende perciò riaffermare il tema della sicurezza e della salute legata al movimento dei più piccoli attraverso gli spostamenti quotidiani. Trovate le città d’Italia che aderiscono qui.
-  Conosci le città d’arte della regione? Percorrerle in bicicletta è il sistema migliore, ad esempio in Emilia Romagna si potrebbe iniziare con Ferrara, la città più ciclabile che abbiamo, ma tante altre sono le visite interessanti e che si possono studiare sul portale della Regione Emilia Romagna in città d’arte, magari arrivando in treno (altro viaggio/scoperta) con la vostra biciletta direttamente in centro città. Oppure cerca il tuo itinerario in Italia o nel mondo anche su Bikeitalia.it.
Allora… vento in faccia e buona esperienza per i vostri piccoli.
Buon viaggio!

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

*

code

Giocare all'aperto

Giocare all’aperto per ogni bambino ha un grande valore educativo. Il contatto con l’esterno e con l’ambiente consente una migliore crescita sia dal punto di vista fisico che socia[...]